Ostia antica: visita all’area archeologica più grande del pianeta!

Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
Date(s) - 01/10/2017
10:00 - 12:00

Luogo
Scavi Ostia Antica

Categorie


Appuntamento: Domenica 1 ottobre, ore 10.00 all’ingresso del Parco Archeologico (Viale dei Romagnoli)

Orario: 10:00 (termine visita alle ore 12.00)
Costo della visita: 9€
Quota associativa (iscrizione valida fino al 31 dicembre 2018): 6€
Costo speciale per famiglie: gli UNDER 18: 3€ (comprensivo di quota associativa!!!)
Invalidi: 10€ (comprensivi della quota associativa ed accesso gratuito a tutte le successive visite 2017)
Cuffie: Obbligatorie (costo 2€ cadauno)
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA: scrivendo una mail a info@romanascosta.net o mandando SMS o Whatsapp al numero 3280593784.
Per avere copia della nostra pubblicazione “Roma Nascosta”, scriverci al momento della prenotazione.

 

A pochi chilometri a sud di Roma, situata sulla foce del Tevere da cui prende il nome ( ostium= bocca, ingresso), giacciono i resti di Ostia antica. Con i sui 150 ettari è, insieme a Pompei , il sito archeologico più grande del pianeta. La tradizione fa risalire al settimo secolo avanti Cristo la sua fondazione, ad opera del mitico re Anco Marzio, il quale avrebbe fatto erigere un fortino a pianta quadrata per presidiare l’imboccatura del Tevere e le vicine saline dalle vicine popolazioni bellicose. Nei secoli successivi la fama e la ricchezza di Ostia accrebbero di pari passo con l’espansionismo romano nel mediterraneo; a causa del grande volume di navi e merci che transitavano in quella zona, l’imperatore Claudio ,nel 42 dopo Cristo, fece costruire un grande porto a poco più a Nord e qualche decennio dopo, nel 106, l’imperatore Traiano ampliò l’area portuale facendo costruire il celebre porto esagonale. Nei secoli successivi, complice la crisi dell’Impero, Ostia perderà  in modo progressivo importanza a discapito della vicina Porto. Alla fine del quarto secolo un personaggio celebre come S. Agostino di Ippona passerà  presso la città  per tornare in Africa. Con il crollo dell’Impero anche Ostia ne risentirà  e si spopolerà  lentamente. Durante l’alto  medioevo si ricorderanno delle fortezze sorte nei pressi della foce del Tevere, fino ad arrivare al grandioso castello di Papa Giulio II.

Author: Redazione Nèa Polis

Potete contattarci alla mail redazione@neapolisroma.it

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *