I Fori hanno una nuova luce: scopritela con noi durante la passeggiata guidata

I Fori di Roma: venerdì sera vi portiamo a visitare il Parco archeologico più famoso al mondo (cliccate qui per tutte le info), e prenotatevi alla mail romanascosta@neapolisroma.it

La visita serale sarà unica rispetto al passato perchè, finalmente, i resti archeologici hanno una illuminazione degna della loro grandezza.

Roma+Tours+of+Rome+Ancient+CityDue interventi si sono susseguiti negli ultimi due anni, e ve li andiamo a spiegare. Il primo, datato 21 aprile 2015, vede l’illuminazione dei Fori di Augusto, Nerva e Traiano ad opera del premio Oscar Vittorio Storaro. Un’opera fortemente voluta dall’ex Sindaco Marino e sponsorizzata dalla multinazionale Unilever, eseguita tutta con fari a led ad altissima precisione. Davvero impressionante l’effetto ottenuto nel Foro di Traiano, dove con una serie di luci “centrifughe” e “centripete” vengono messe in risalto le imprese narrate sulla famosa colonna che portarono l’Impero al massimo della sua estensione territoriale. Per i dettagli e la scheda tecnica del progetto vi rimandiamo alle fonti ufficiali del Comune di Roma (clicca qui).

80864618Invece, quest’anno, sempre in coincidenza con il Natale di Roma (21 aprile), è stata inaugurata la faraonica opera di illuminazione della via Sacra, dall’arco di Tito a quello di Settimio Severo. Vengono portate ad uno splendore mai visto i monumenti principali del parco: le Basiliche di Massenzio, Aemilia e Julia, la Casa delle Vestali, la piazza del Foro, la Curia, i templi di Saturno, di Antonino e Faustina, di Cesare, dei Dioscuri e la chiesa di Santa Maria Antiqua. L’opera, voluta dalla Soprintendenza archeologica in collaborazione con Electa e con il contributo di Acea, vuole creare un legame storico tra tutti questi monumenti, in modo da rendere unico un insieme di grandi opere slegate tra loro. Qualche dato su questo intervento davvero imponente: la realizzazione dell’impianto di illuminazione ha impegnato 3800 ore di lavoro degli architetti e dei tecnici di Acea, ed è realizzato all’insegna delle nuove tecnologie e del risparmio energetico: disseminati lungo il percorso con 6.000 metri di cavi, i 450 punti luce, con potenza da 7 fino a 80 watt, usano la tecnologia led, con un consumo energetico di circa il 60% in meno rispetto alle precedenti illuminazioni (approfondisci dal sito della Soprintendenza cliccando qui).

Insomma i Fori hanno una nuova luce, e noi ve la mostreremo nella magia dell’estate romana… Non perdetevela!

 

Author: Redazione Nèa Polis

Potete contattarci alla mail redazione@neapolisroma.it

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *