Franca Valeri inaugura l’estate della Casa del Cinema

Franca ValeriFranca Valeri inaugura l’estate alla casa del cinema

Omaggio per il compleanno di Franca Valeri: grande protagonista della scena italiana al cinema, in teatro, televisione e opera lirica

L’iniziativa

La attendevano tutti e lei non deluderà i suoi ammiratori e gli amanti del bel cinema italiano: Franca Valeri arriva martedì sera alla Casa del Cinema per una serata evento a lei dedicata che inaugura Caleidoscopio, la stagione estiva della Casa nel Teatro all’aperto Ettore Scola.

Grande protagonista del teatro italiano, attrice carismatica e ironica amata dal cinema, icona popolarissima in televisione, scrittrice di teatro e cinema dalla penna appuntita e fine, regista teatrale curiosa e contemporanea. Franca Valeri è davvero una Grande Signora della nostra scena ed era naturale che in una stagione ampiamente declinata al femminile la Casa del Cinema le dedicasse idealmente il suo programma estivo. Il 31 luglio Franca compie infatti 98 anni. “Per salutare in anticipo questa bella occasione – dice il direttore della Casa del Cinema di Villa Borghese, Giorgio Gosetti – abbiamo immaginato con un grande amico di Franca come Urbano Barberini una serata speciale con un programma misto che parte dal cinema e ci accompagna poi con un’antologia di brani audiovisivi e cinematografici che ricordano le performances più popolari ma anche quelle più raffinate dello straordinario repertorio della Valeri. Per questa serata voglio poi ricordare l’impareggiabile apporto di Rai Teche che ha offerto rari e bellissimi materiali d’archivio e la Cineteca Nazionale, nostro partner abituale anche per la stagione estiva”.

Il programma

Si comincia con un film ormai “di culto” come l’amatissimo “Parigi o cara” del 1968 (alle ore 21.30), scritto insieme al marito Vittorio Caprioli (anche regista) nel quale la Valeri ci propone il personaggio di Delia, una donna di facili costumi che raggiunge a Parigi il fratello omosessuale.

A seguire uno spettacolare “teatrino” ad uso e consumo di amici e appassionati che comprende tra l’altro la “signorina snob”, “Cesira la manicure”, personaggio che colpiva con particolare ironia i comportamenti della borghesia milanese e la Signora Cecioni, una romana popolana, sempre al telefono con mammà. Specificamente vedremo un estratto da “Le divine”, parodia delle Folies Bergère, regia di Mario Ferrero, ideato dalla stessa Valeri e dal marito, Vittorio Caprioli, grande attore che con Alberto Bonucci prima e Luciano Salce poi (sempre insieme a Franca) formarono il Teatro dei Gobbi, surreale e sardonico per gli interventi sull’attualità. Poi un estratto da “Studio uno”, lo show di Antonello Falqui di cui Franca scriveva i testi e uno sketch da “Speciale per noi” nel quale la Valeri canta prima in tedesco imitando Marlene Dietrich e poi interpreta “Tico tico” ispirandosi alla brasiliana Carmen Miranda. Quindi da “Facce da ridere” del 2000 una sua breve intervista sulla satira in tv mentre in “Chi è di scena” è la “Signorina Moliere” in un’antologia di personaggi valeriani del 2004. E sarà proprio la voce di questa grande e inimitabile signora dello spettacolo italiano ad accompagnarci nel corso di tutta la serata. Grazie Franca, e auguri!

La casa del Cinema

INDIRIZZO Largo Marcello Mastroianni, 1
INFO tel. 060608 www.casadelcinema.it  www.060608.it
INGRESSO GRATUITO

La Casa del Cinema ha una storia che risale ai primi decenni del XIX secolo. Sorge nella storica Casa delle Rose, all’interno di Villa Borghese, a pochi metri da via Veneto. Dopo decenni tra adeguamenti, ristrutturazioni e un lungo periodo di abbandono, solo nel 2001 è stato avviato il complesso intervento di recupero dello storico edificio che presenta ora nell’assetto documentato agli inizi del Novecento, ripristinato secondo le immagini e le descrizioni d’epoca.

La Casa del Cinema – ideata e diretta da gennaio 2004 a gennaio 2011 da Felice Laudadio Dispone di tre sale per proiezioni e convegni dotate delle più moderne tecnologie digitali di proiezione e del suono, di due sale espositive, di una libreria specializzata in libri sul cinema e sullo spettacolo e in DVD, di una sala per consultazione di film su DVD dotata di circa 5.000 opere, di una caffetteria e di un ristorante. Da giugno 2007 dispone anche di un teatro all’aperto, capace di oltre 200 posti, per spettacoli dal vivo e per proiezioni in digitale che si svolgono da giugno a settembre di ogni anno.

Come arrivare alla Casa del Cinema
Autobus: 490 – 491 – 495 – C3 – 88 – 95 – 116
Metropolitana: Linea A (fermate Spagna, Barberini, Villa Borghese, Flaminio, Piazza del Popolo)

Fabio Pompei

Author: Fabio Pompei

Nato e cresciuto a Roma, laureato in Ingegneria Informatica ha poi proseguito gli studi con il dottorato di ricerca in Ingegneria Elettronica presso l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” dove si occupa di programmi europei di ricerca sulle Smart City. Nel 2011 a Lecce ha ricevuto il premio “Fibonacci” ed è stato nominato “Informatico dell’Anno”. Attualmente Quadro in una nota azienda di telecomunicazioni dove ha seguito anche attività internazionali (Spagna e sud-america). Professore in un ateneo romano è titolare delle cattedre di: “Sistemi e Tecnologie Web” e di “Calcolatori e Sistemi Operativi” – corso di laurea in Ingegneria Informatica. Appassionato della città di Roma, di cultura e di politica.

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *