Il vestito di lino bianco – Progetto editoriale in Crowdfundig

>>>>>>>>>> Contribuisci al progetto editoriale <<<<<<<<<<<

il vestito di lino biancoIl vestito di lino bianco

Il vestito di lino bianco di Francesca Recchini Cena è il titolo del libro che è stato presentato durante
l’incontro del 23 febbraio 2019 presso Cosarte, spazio espositivo nel cuore di Garbatella.

Il romanzo

Un romanzo inedito che vuole essere un contributo in onore delle “donne della porta accanto”, che
incontriamo ogni giorno e che nelle difficoltà quotidiane, tra famiglia, casa e lavoro, vanno avanti
instancabili e con coraggio e nel loro piccolo fanno grandi cose. Sono una colonna portante della società in
cui viviamo.
Il vestito di lino bianco è un libro che “sfiora” all’interno della sua narrazione vari argomenti spaziando dalle
difficoltà che il mondo femminile vive ogni giorno nella vita quotidiana, a un tema delicato come l’aborto,
dai diritti della donna nella cultura islamica all’immigrazione e, ancora, ai traffici illeciti.
“Paola convive con un passato ingombrante e vuole spogliarsi di quella “pelle” provata, segnata in maniera
indelebile da eventi traumatici che l’hanno messa a dura prova. Decide di prendere in mano la sua vita e
all’insegna dei buoni propositi, cerca di vivere ogni giorno al meglio. Ma una tranquilla vacanza, viene
sconvolta da un tragico avvenimento…”
Nella narrazione speranza e determinazione si intrecceranno con tragedia e coraggio.

Il crowdfunding

Questo romanzo è stato selezionato da bookabook, casa editrice in crowdfunding, e martedì 26 febbraio
sarà disponibile in campagna promozionale sul sito www.bookabook.it, alla ricerca di lettori che si
innamorino del progetto e che, pre-acquistando il libro, lo portino alla pubblicazione. Un libro che nasce
dall’incontro tra storie e lettori…
“Il mare, sempre vivo, sempre in movimento, generoso a volte, senza pietà altre. Ti dona quello che ha, ti
toglie quello che hai. Nasconde dentro di se meraviglie, un mondo sommerso di colori, di vite silenziose,
eppure, a volte, porta con lui paure e tragedie. Vomita spietato quello che più gli rincresce.
Il mare.“

Sinossi

Paola convive con un passato ingombrante e vuole spogliarsi di quella “pelle” provata, segnata in maniera indelebile da eventi traumatici che l’hanno messa a dura prova. Decide di prendere in mano la sua vita e, all’insegna dei buoni propositi, cerca di vivere ogni giorno al meglio. Ma una tranquilla vacanza viene sconvolta da un tragico avvenimento: Paola, sequestrata e portata lontano dall’Italia, si troverà ad affrontare qualcosa di inaspettato, di sconvolgente; incontrerà Amal, una donna che farà di tutto per salvarle la vita. Bellissima, colta, la donna dal volto coperto e dagli occhi meravigliosi si prenderà cura di lei e del suo compagno di sventura, chiedendo in cambio qualcosa di molto importante e che nello stesso tempo le costerà la vita. La musica, tanto amata da Paola, sarà il cibo per la mente durante quei giorni di prigionia, l’aiuterà ad affrontare le giornate e a riempire il suo cuore con i ricordi. Speranza e determinazione si intrecceranno con tragedia e coraggio

Perché ho scritto questo libro?

Questo libro vuole essere un contributo alle “donne della porta accanto”, che incontriamo ogni giorno e che nelle difficoltà quotidiane, tra famiglia, casa e lavoro, vanno avanti instancabili e con coraggio, nel loro piccolo fanno grandi cose. Sono una colonna portante della società in cui viviamo.
Ho sempre amato scrivere, la mia mente è sempre affollata di pensieri, di personaggi che prendono vita e che fanno vibrare le corde della mia anima, spero di regalarvi le stesse emozioni affrontando temi attuali.

Il vestito di lino bianco – L’autrice: Francesca Recchini Cena

Francesca Recchini Cena vive a Roma con il marito e tre bimbi. Sin da piccola ha viaggiato spostandosi da una parte all’altra dell’Italia, cambiando città, conoscendo persone e sperimentando tantissime attività che hanno arricchito il bagaglio di esperienze che porta sempre con sé.
Una serie di eventi traumatici hanno segnato la sua infanzia, ma con forza e determinazione è andata avanti senza smettere mai di sognare.
Ama il teatro, dipingere, leggere e scrivere.
Ha scritto il suo primo romanzo a tredici anni, ancora custodito nel cassetto dei sogni, e un racconto per bambini, “Natale e il quaderno rosso della mamma”, a cui è molto affezionata.
Adora la musica che è la colonna sonora alle sue giornate, generando emozioni, pensieri, suoni, colori e profumi, così nelle notti silenziose ha immaginato e dato vita a questa storia, partendo dalla nostra bella Italia fino a raggiungere le terre della via della seta.

Riferimenti

Contribuisci al progetto editoriale

Fabio Pompei

Author: Fabio Pompei

Ingegnere informatico, dottore di ricerca (Ph.D.) in Ingegneria elettronica e giornalista. Ha iniziato la sua carriera in azienda nel settore bancario, attualmente è responsabile in una azienda di telecomunicazioni. Docente in corsi di laurea (ingegneria) in università pubbliche e private, è autore di pubblicazioni scientifiche nel settore delle telecomunicazioni. Ha ricoperto negli ultimi anni incarichi pubblici, occupandosi, in particolare, di Politiche economiche, finanziarie, innovazione tecnologica e semplificazione amministrativa.

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *