LA RIUNIFICAZIONE DELLE DUE COREE al Teatro Hamlet: 19 20 e 21 ottobre

Lo spettacolo

Il 19/20/21 Ottobre (alle ore 21,00) presso il Teatro Hamlet (Via Alberto da Giussano 13) andrà in scena: LA RIUNIFICAZIONE DELLE DUE COREE.

Dopo l’esordio con NESSUNO MUORE di Luca De Bei, HDRà Teatro va in scena con il suo nuovo spettacolo.

LA RIUNIFICAZIONE DELLE DUE COREE – Regia e staff

Lo spettacolo di Joël Pommerat per la regia di Sonia Barbadoro e assistente alla regia Katia Di Carlo ha come cast: Gianluca Boccuni, Fiorentino Cioppa, Lorena Confalonieri Monguzzi, Monica Elisei, Stefania Libri, Valentina Pieri (Vale La Red), Matteo Santilli, Tonino Sechi De Murtas

LA RIUNIFICAZIONE DELLE DUE COREE – Note di Regia

La Corea del Nord e la Corea del Sud sono le due parti di uno stesso Paese, innaturalmente separate da un atto di forza e che, come la cronaca di questi giorni racconta, stanno tentando di ridurre gli effetti di questa separazione, in attesa che i tempi siano maturi per una auspicabile riunificazione.
Sostituite le due Coree con le due parti di una coppia, con le due parti di una stessa persona, con due anime gemelle e comprenderete l’intento di questo testo di Joel Pommerat di sondare l’impossibilità di quell’unione totale, fusionale ed eterna che
chiamiamo Amore, la cui ricerca è per l’essere umano una necessità irrinunciabile, il desiderio disperato ed estatico di ricreare in terra un paradiso utopico visceralmente percepito come possibile.

E’ in questa distanza tra reale e percepito, che abitano tutti i personaggi di “La riunificazione delle due Coree”, uomini e donne quasi sempre senza nome, legati tra loro da relazioni il cui equilibrio è improvvisamente rotto dall’irrompere fatale e violento della
Separazione.

Nelle reazioni surreali, paradossali che Pommerat fa vivere loro, vediamo quanto feroce e disperato sia il tentativo di non cadere nell’abisso della solitudine e quanto vitale e irrinunciabile sia il bisogno di ri-unirsi, di continuare ad amare, di credere.
Ma non sono solo le relazioni amorose il centro dell’indagine di questo spettacolo, bensì l’Amore in tutte le sue forme, quello fraterno, amicale, filiale, sessuale.

Una girandola di emozioni a tinte forti, viscerali e potenti, che regalano alla riscrittura scenica un movimento ininterrotto tra il sogno e l’incubo, tra la vita e la morte, tra il tragico e il comico.
E’ il paradosso ad animare azioni e parole, la linea portante sulla quale le scene, indipendenti narrativamente, si articolano.

Ogni situazione viene fotografata nel momento in cui l’equilibrio che le teneva vive (o forse chissà, ormai spente) viene irrimediabilmente
rotto. La nuova, irriverente verità che scaturisce ha un sapore quasi osceno, scandaloso.
E sempre sorprendente.

Biglietto e informazioni

Biglietto: 10€ + 2€ di tessera associativa
Per prenotazioni scrivere a : together.theatre@gmail.com
https://www.teatrohamlet.it/

 

Fonte foto copertina: Wikipedia

Fabio Pompei

Author: Fabio Pompei

Nato e cresciuto a Roma, laureato in Ingegneria Informatica ha poi proseguito gli studi con il dottorato di ricerca in Ingegneria Elettronica presso l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” dove si occupa di programmi europei di ricerca sulle Smart City. Nel 2011 a Lecce ha ricevuto il premio “Fibonacci” ed è stato nominato “Informatico dell’Anno”. Attualmente Quadro in una nota azienda di telecomunicazioni dove ha seguito anche attività internazionali (Spagna e sud-america). Professore in un ateneo romano è titolare delle cattedre di: “Sistemi e Tecnologie Web” e di “Calcolatori e Sistemi Operativi” – corso di laurea in Ingegneria Informatica. Appassionato della città di Roma, di cultura e di politica.

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *