Monsieur David agli Uffizi di Firenze: “Ho smesso di usare la testa”

monsieur davidMonsier David agli Uffizi

Il 4 Settembre 2018 nell’ambito della rassegna di eventi degli UFFIZI si terrà lo spettacolo di MONSIEUR DAVID “HO SMESSO DI USARE LA TESTA” storia breve di Piedi consapevoli.

La performance

La domanda che si pone l’artista durante la performance è: tutti possono creare opere d’arte? O, è giusto pensare che l’umanità possa continuare a creare i cosiddetti grandi della storia? E’ giunto forse il momento di svelare una volta per tutte, guidati dall’intuito, quale può essere la condizione migliore per attingere al mondo dell’immaginario?

La storia

Il protagonista della storia, lo stesso Monsieur David, vede nell’annullamento della testa, metafora dell’inconscio programmato, una occasione per attingere a quello spazio apparentemente invisibile, in cui la percezione di se permane, lucida infinita senza forma, il corpo stesso compie un salto di paradigma, la postura lentamente e con minuzia dei particolari estetici del movimento si capovolge, mostrando un nuovo modo di stare al mondo, le sue gambe i suoi piedi, spinti da una grande motivazione ormai repressa da millenni ridanno una identità precisa dell’uomo, creatore surreale, ricercatore che mette in gioco qualsiasi punto di vista per arrivare a se, ovviamente l’ingrediente principale è l’amore per la vita che lo spinge a diffonderlo a sua volta.

Il commento dell’artista

Più volte mi sono domandato che cos’è che permette la realizzazione di un opera d’arte e del perché molti, i più si sentono lontani dall’arte nonostante dotati della stessa tecnologia da umani, e quando ho ricevuto la risposta ho smesso di usare la testa, non perché la testa non abbia il suo valore ma perché se non impariamo a fare a meno di lei, e alle vite che propone fuori dalla nostra missione, rischiamo di non fluire in quel luogo dove tutto è possibile, dove l’immaginario diventa il nostro vestito preferito, con cui costruiamo scenari, diamo forma ai colori, e dove diveniamo in prima persona i protagonisti delle nostre vite.

Un incoraggiamento a capovolgere se stessi e permettere all’estensione del se di creare l’arte della vita attraverso se stessi per diventare pionieri di un azione consapevole di creazione che avvalora il nostro esistere come divinità, ecco che d’ora in poi quando poggeremo i piedi per terra sentiremo che non siamo qui per caso e ogni tanto sotto gli occhi stupiti della gente, capovolti all’insù daremo spazio a quell’esigenza millenaria di creazione, e probabilmente vedere la propria opera esposta agli Uffizi il finale della performance vedrà l ‘artista Monsieur David indossare una maschera realizzata dall’artista Janine Claudia Nizza

Monsieur David

Torinese d’origine, classe ‘74, all’anagrafe David Rausa. In arte, Monsieur David.

Dopo gli studi artistici ha dato spazio al “viaggio”, per mescolarsi tra diverse culture del mondo attingendo da vari stili creativi. Ha lavorato per anni nei villaggi turistici, come attore e intrattenitore. Ha sviluppato progetti di diversa natura, scoprendo la sua passione per l’improvvisazione teatrale. Il successo lo deve anche a popolari trasmissioni televisive, come Domenica In e Colorado.

Oggi segue con attenzione il teatro di figura, portando in giro nei teatri la sua ultima intuizione. Con i piedi, e attraverso storie musicali, dà vita a racconti contemporanei coinvolgendo grandi e bambini.

Informazioni

https://www.uffizi.it/eventi/04-09-monsieur-david

Per informazioni artistiche:
booking@themaclive.it
tel. : 328/3712302

Fabio Pompei

Author: Fabio Pompei

Nato e cresciuto a Roma, laureato in Ingegneria Informatica ha poi proseguito gli studi con il dottorato di ricerca in Ingegneria Elettronica presso l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” dove si occupa di programmi europei di ricerca sulle Smart City. Nel 2011 a Lecce ha ricevuto il premio “Fibonacci” ed è stato nominato “Informatico dell’Anno”. Attualmente Quadro in una nota azienda di telecomunicazioni dove ha seguito anche attività internazionali (Spagna e sud-america). Professore in un ateneo romano è titolare delle cattedre di: “Sistemi e Tecnologie Web” e di “Calcolatori e Sistemi Operativi” – corso di laurea in Ingegneria Informatica. Appassionato della città di Roma, di cultura e di politica.

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *