Nasce il gruppo ristoratori ed esercenti bar della Balduina

Il progetto

NASCE IL GRUPPO RISTORATORI ED ESERCENTI BAR DELLA BALDUINA: un’ iniziativa del Balduina’S Gourmet Club per “fare rete” tra imprese, con i cittadini, i fornitori, le istituzioni.

Il nucleo promotore

La riunione del “nucleo” promotore si è tenuta il 7 ottobre presso il ristorante Altrogiro, via Friggeri 134.
Hanno partecipato: Giampiero Monti (Altrogiro), Sabrina Ruggero (Wasabi), Adriano Nannini e Riccardo Antonini (Bottega94), Filippo de Iorio (Vinnico), Enrico Farolfi (Bar Dubbini), Roberto Viglianti (Mastica), Luciano Tornabene (Fisceria by Acquacotta); Raffaele Bene (Iovine Alimentari). Ospiti: Ferdinando Parisella (Gens Trebonia, Trevignano). Per Il Movimento Imprese Ospitalità – Italia: Paolo Bianchini (Presidente); Roberta Pepi (Ristorante da Robertino); Mirko Zuffi (Resp. Organizzazione). Coordinamento: Carlo Maria Breschi e Antonella Blasi (Balduina’S balduina.org)

Il progetto

Ristoratori, esercenti bar, pizzerie, pub, pasticcerie, gelaterie insieme per promuovere nel quartiere, per il quartiere e dal quartiere (alla Città) le offerte enogastronomiche, le degustazioni, gli eventi dentro e fuori i locali, consapevoli del profondo legame con il territorio.

Balduina

Balduina è un “paese” di quasi 45.000 abitanti, 6000 liberi professionisti, 350 negozi e molta voglia di “riprendersi” da una crisi che ha avuto il suo punto più nero durante e dopo il lockdown, ovvero fino a questi giorni e con futuro prossimo incerto.
Nonostante il difficile momento, gli esercenti più volenterosi e innovativi hanno saputo tenere un rapporto saldo con la propria clientela, rispettando, certificando e comunicando le norme di distanziamento sociale e sanificazione, mantenendo livelli di lavoro accettabili se non addirittura registrando segnali di ripresa.

I prossimi passi

Nei prossimi giorni un gruppo di lavoro si impegnerà a creare un programma di eventi esterni ed interni ai locali per rilanciare, nei limiti del consentito, una vita di relazioni sociali fondata sul “buon gusto” e la qualità.

Le “note amare” secondo Balduina’S

Le note amare vengono da una forte insofferenza di ristoratori ed esercenti nei confronti delle istituzioni, considerate assenti, lontane se non addirittura ostili nei confronti delle piccole imprese dell’ospitalità e del turismo. Se da parte di Balduina’S balduina.org c’è l’impegno a tenere un filo costante con le istituzioni di vicinato (Municipio XIV ed enti correlati), per le istanze fiscali, igienico-sanitarie, sicurezza e del lavoro l’interlocutore è il governo (e il Parlamento, se fosse efficiente) e per questa interlocuzione ci vogliono organizzazioni che siano influenti e abbiano una visione “nazionale”. Per questo motivo, su proposta di Giampiero Monti di Altrogiro che ha ospitato la riunione, è intervenuto Paolo Bianchini, presidente del Movimento Imprese Ospitalità, artefice di battaglie a tutela della categoria, già ospite anche dei canali di comunicazione di Balduina’S, che ha riportato gli esiti delle difficili battaglie intraprese.

Balduina’S

Anche su questo versante imprenditoriale, Balduina’S si afferma dunque come soggetto associativo articolato e radicato, sostenuto da cittadini, imprese, professionisti e riconosciuto dalle istituzioni e si pone come modello di cittadinanza attiva e rappresentanza di interessi “dal basso”.
Per informazioni e adesioni a Balduina’S inviare un messaggio su WhatsApp al n.3393408732
Fonte foto: Ufficio stampa Balduina’S

Author: Redazione Nèa Polis

Potete contattarci alla mail redazione@neapolisroma.it

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *