Oikia il convegno attento al riciclo e al territorio

L’iniziativa
Si è svolto a Roma dal 1 al 4 febbraio il convegno OIKIA che ha visto le giovani partecipanti prendere parte a numerose iniziative tra cui una azione di decoro urbano partecipato.
Masterchef con ricette con l’utilizzo di prodotti riciclabili, pane raffermo, buccia di patate, fibre prodotte dall’estrattore e molto altro per stimolare la creatività

Il numeroso gruppo, diviso in squadre, si è cimentato in due attività principali in cucina e in strada.

In cucina con ricette che prevedevano l’utilizzo di prodotti riciclabili (pane raffermo, buccia di patate, fibre prodotte dall’estrattore e molto altro) per stimolare la creatività e per porre l’attenzione sul tema della sostenibilità.

Per strada, le ragazze armate di raschietti, scope e palette hanno ripulito la zona da manifesti e adesivi abusivi coinvolgendo curiosi e passanti.

A chi è rivolta l’iniziativa
L’iniziativa si è rivolta a tutte le ragazze che frequentano l’ultimo anno della scuola media inferiore o i primi due anni delle scuole medie superiori.
L’iniziativa ha previsto la partecipazione attiva nel “laboratorio creativo” dove ogni anno viene premiato il miglior progetto.

Il centro OIKIA
Il centro è gestito dall’associazione Formacc (formazione all’accoglienza), che è sorta nel 2009 con lo scopo di valorizzare la dimensione “domestica” della persona, un ambito solo apparentemente privato, che ha invece evidenti ripercussioni a livello pubblico. Nel promuovere una “cultura della casa”, l’ associazione intende sottolineare l’importanza di questo primo universo dell’uomo, dove si consolida l’identità di ciascuno e si creano legami affettivi, dove si acquisiscono le abilità sociali fondamentali e si apprende la pratica della gratuità.
Le attività formative, dottrinali e spirituali si rivolgono a bambine, ragazze e donne di tutte le età. La formazione è ispirata agli insegnamenti di san Josemaria Escrivà, fondatore dell’ Opus Dei istituzione della Chiesa Cattolica, la cui finalità è la formazione cristiana delle persone di tutte le età e condizioni, con un’attenzione particolare al valore cristiano del lavoro e delle circostanze della vita quotidiana.

La SAFI

L’iniziativa si è svolta presso la SAFI – L’Istituto Professionale Paritario Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera SAFI ELIS: una scuola che offre un percorso quinquennale di istruzione professionale all’avanguardia composto da un biennio comune e da un triennio di specializzazione in “Enogastronomia”.
SAFI ELIS è gestito dalla Cedel.
La Cedel è una cooperativa sociale, retta dai principi e dalla disciplina della solidarietà sociale e della mutualità, che si propone di perseguire l’interesse generale della comunità alla promozione umana e all’integrazione sociale dei cittadini attraverso la gestione di servizi socio-sanitari ed educativi.

In modo più specifico la cooperativa sociale intende realizzare attività e iniziative educative, sociali e di formazione professionale a favore di tutte le persone e principalmente dei giovani, delle donne, dei lavoratori manuali e dei tecnici. Maggiore attenzione è riservata a coloro che si trovano in situazioni di disagio sociale o familiare, di rischio di disoccupazione, esclusione o emarginazione, oppure di arretramento culturale o morale, allo scopo di favorire la trasmissione di positivi elementi di professionalità, stile di vita e cultura del lavoro.

Fabio Pompei

Author: Fabio Pompei

Nato e cresciuto a Roma, laureato in Ingegneria Informatica ha poi proseguito gli studi con il dottorato di ricerca in Ingegneria Elettronica presso l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” dove si occupa di programmi europei di ricerca sulle Smart City. Nel 2011 a Lecce ha ricevuto il premio “Fibonacci” ed è stato nominato “Informatico dell’Anno”. Attualmente Quadro in una nota azienda di telecomunicazioni dove ha seguito anche attività internazionali (Spagna e sud-america). Professore in un ateneo romano è titolare delle cattedre di: “Sistemi e Tecnologie Web” e di “Calcolatori e Sistemi Operativi” – corso di laurea in Ingegneria Informatica. Appassionato della città di Roma, di cultura e di politica.

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *