Taste of Roma 2017 – Il Festival degli Chef

L’EVENTO

Dal 21 al 24 Settembre nei Giardini Pensili dell’Auditorium Parco della Musica a Roma si svolgerà  la nuova edizione di Taste of Roma.

IL SUCCESSO DEGLI ANNI PRECEDENTI

«Il successo del 2016 ha confermato che, il pubblico, sempre più attento, consapevole e numeroso, attende
ogni anno con maggiore curiosità, l’evento che avvicina e racconta i migliori ristoranti della capitale» –
afferma Mauro Dorigo, General Manager di Brand Events Italy. «Roma è una città in pieno fermento
culinario, nuove aperture, nuove tendenze e molti premi che i ristoranti ricevono sono a testimonianza di
una ristorazione che investe sempre più sulla qualità dell’offerta. L’obiettivo che si pone l’organizzazione
per il 2017 è rendere il festival ancora più coinvolgente e travolgente per i visitatori e i protagonisti della
cucina perché Taste of Roma è l’unica grande Festa degli Chef»

Il Festival degli Chef punta a superare gli oltre 28000 visitatori del 2016 arricchendosi di ulteriori chef,
ristoranti, partner e attività.

“Sono lieto di salutare questa nuova edizione di Taste of Roma, un’edizione molto importante per la nostra
Fondazione – ha commentato José R. Dosal, Amministratore Delegato della Fondazione Musica per Roma –
perché coincide con i 15 anni di attività dell’Auditorium Parco della Musica. E per questo compleanno gli chef
hanno deciso di fare un regalo all’Auditorium e a tutti i buongustai di questa edizione: la tradizionale formula
che consente a tutti di assaggiare tre prelibatezze dei grandi chef si arricchirà di un quarto piatto dedicato al
nostro Auditorium e ispirato al connubio tra cucina e musica.

Taste of Roma è del resto da sempre una vera e propria festa dell’enogastronomia, con una formula di grande prestigio che permette al grande pubblico la possibilità di avvicinarsi agli chef stellati e conoscere qualcuno dei loro segreti. Ma la festa non sarebbe completa se non si svolgesse in un luogo bello e ospitale come i giardini pensili del Parco della Musica, che anche quest’anno renderanno Taste of Roma una delle più importanti e prestigiose manifestazioni europee del settore enogastronomico”.

La Scuola di Cucina offrirà ai visitatori l’opportunità di raccogliere suggerimenti, consigli e tecniche da alcuni degli Chef italiani più rinomati, grazie a corsi di cucina che permetteranno di scoprire i più recenti metodi di cottura, tra cui il vapore e l’induzione.
Mentre, nella Scuola di Pasticceria Electrolux, si potrà mettere “le mani in pasta” per creare ricette dal gusto straordinario. In entrambe si riconferma l’importante collaborazione con la scuola di cucina “A Tavola con lo Chef” che si occuperà della gestione delle attività.

I PROTAGONISTI

Saranno 15 i ristoranti protagonisti con i rispettivi top chefs, il menù giungerà a ben 60 portate gourmet realizzate in loco nelle cucine dell’evento affinché il pubblico possa divertirsi a comporre il proprio menu ideale acquistando i piatti scelti ad un costo variabile fra i 6 e i 10 sesterzi (cambio 1:1 sesterzi-euro) Ogni chef creerà una Sinfonia in musica, pensata appositamente per l’occasione: il piatto speciale a 10 euro sarà infatti ispirato dalla musica unendo così l’arte culinaria con l’arte delle sette note in un concerto di sapori.

IL SESTERZIO COME “MONETA”

L’evento sarà più grande ed accogliente e maggiore spazio sarà dato all’intrattenimento con scuole di cucina, degustazioni, showcooking e laboratori, tutti gratuiti e aperti a chiunque si voglia mettere alla prova.

Rinnovata la tradizione di utilizzare, per i pagamenti, la speciale valuta: il Sesterzio, dove 1 Sesterzio corrisponde a un Euro. Per gli acquisti basterà ricaricare la Card Sesterzi che verrà consegnata all’ingresso. La formula per gustare l’alta cucina resta invariata: 3 portate in formato degustazione, con prezzi variabili tra i 6 e gli 8 Sesterzi, e un quarto piatto, del valore di 10 Sesterzi, ispirato alla musica per un totale di quattro portate realizzate da ogni ristorante.

LA LOCATION

L’Auditorium Parco della Musica è un complesso multifunzionale di Roma, realizzato per ospitare eventi musicali e culturali di varie tipologie. Fu inaugurato il 21 aprile 2002 con l’apertura della Sala Sinopoli; il 21 dicembre dello stesso anno fu poi aperto il resto del complesso e inaugurata la Sala Grande (intitolata a Santa Cecilia), con un concerto diretto da Myung-Whun Chung.

Nel corso del 2016, all’interno dell’Auditorium Parco della Musica, sono stati effettuati dalla sola Fondazione Musica per Roma 608 eventi, esclusi gli appuntamenti di natura congressuale. I frequentatori totali del Parco della Musica nel 2014 sono stati calcolati in più di 2 milioni confermando la struttura come prima struttura culturale europea per numero di visitatori e come seconda al mondo dopo il Lincoln Center di New York.

I BIGLIETTI DI TASTE OF ROMA
Il costo del biglietto di ingresso, che permette di accedere all’evento e partecipare a gran parte delle attrazioni (consumazioni escluse), parte da 16,00 Euro a persona (per i più piccoli sono previste riduzioni).

Si consiglia l’acquisto in prevendita, già disponibile su www.tasteofroma.it , su tutti i canali Ticketone e presso la biglietteria di Auditorium Parco della Musica.

TASTE OF ROMA IN BREVE
Dove: Giardini Pensili | Auditorium Parco della Musica | viale Pietro de Coubertin, 30 | 00196 ROMA
Quando: dal 21 al 24 Settembre 2017
Ingresso in prevendita acquistabile su www.tasteofroma.it, Ticketone.it
Orari di apertura al pubblico:
• 21 Settembre – giovedì 19:00 – 24:00
• 22 Settembre – venerdì 19:00 – 24:00
• 23 Settembre – sabato 12:00 – 17:00 | 19:00 – 24:00
• 24 Settembre – domenica 12:00 – 17:00 | 19:00 – 24:00

Fabio Pompei

Author: Fabio Pompei

Nato e cresciuto a Roma, laureato in Ingegneria Informatica ha poi proseguito gli studi con il dottorato di ricerca in Ingegneria Elettronica presso l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” dove si occupa di programmi europei di ricerca sulle Smart City. Nel 2011 a Lecce ha ricevuto il premio “Fibonacci” ed è stato nominato “Informatico dell’Anno”. Attualmente Quadro in una nota azienda di telecomunicazioni dove ha seguito anche attività internazionali (Spagna e sud-america). Professore in un ateneo romano è titolare delle cattedre di: “Sistemi e Tecnologie Web” e di “Calcolatori e Sistemi Operativi” – corso di laurea in Ingegneria Informatica. Appassionato della città di Roma, di cultura e di politica.

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *