Twin Peaks: non ci rivedremo tra 25 anni

Il cadavere della bella Laura Palmer, avvolto in un sacco di plastica e abbandonato sulla riva di un lago, ha scosso per quasi 25 anni le coscienze di milioni di fan della serie culto del 1990-91, Twin Peaks: quell’omicidio irrisolto e dai risvolti paranormali in una cittadina popolata da individui bizzarri e inquietanti è stato l’inizio di un’enorme influenza sui telefilm dell’epoca successiva, da Lost a True Detective e la domanda “Chi ha ucciso Laura Palmer?”  ha identificato la generazione di cinefili dei primi anni Novanta.

La prima indimenticabile scena del telefilm più inquietante degli anni Novanta.

La prima indimenticabile scena del telefilm più inquietante degli anni Novanta.

Così, quando lo scorso ottobre, a quasi 25 anni dall’anniversario di Twin Peaks, David Lynch rivelava il ritorno dello show (come venne predetto dalla stessa Laura nel celebre sogno di Cooper..) con nove inediti episodi nel 2016, i fan di tutto il mondo impazzivano.

Twin Peaksa: il sogno in cui il detective Cooper parlava con la defunta Laura Palmer che gli rivelava profeticamente: "ci rivedremo tra 25 anni"

Twin Peaksa: il sogno in cui il detective Cooper parlava con la defunta Laura Palmer che gli rivelava profeticamente: “ci rivedremo tra 25 anni”

Ora, dopo mesi di notizie sul cast, sulla partecipazione dell’amato agente Cooper (alias Kyle McLachan) e le più fantasiose illazioni sulla trama, tutto appare finito.

Twin-Peaks-6

 

Il 5 aprile, sulla pagina ufficiale di Twin PeaksDavid Lynch ha annunciato che a seguito di lunghe negoziazioni durate oltre un anno con la casa di produzione Showtime, il budget per il suo progetto non gli è parso all’altezza delle sue aspettative per lo show, decidendo così di abbandonare.

“Cari amici – ha annunciato sui social network il regista di Mulholland Drive e Highway Road– dopo un anno e quattro mesi di negoziati rinuncio, perché non è stato stanziato abbastanza denaro per realizzare il copione come ritenevo che andasse fatto.”

 

David Lynch sul set di Twin Peaks

David Lynch sul set di Twin Peaks

 

E ancora:

“Questo week end ho cominciato a chiamare gli attori per spiegare la mia decisione. Showtime potrebbe comunque portare avanti il progetto.”

“Adoro il mondo di Twin Peaks e mi sarebbe piaciuto che le cose andassero diversamente.”

 

A 25 anni dalla sua conclusione, la nuova mini-stagione di Twin Peaks avrebbe dovuto dare risposta agli interrogativi lasciati aperti dal finale della seconda stagione, bruscamente interrotta dal network Abc in seguito al calo di ascolti: anche allora a Lynch erano stati messi i bastoni fra le ruote, dal momento che i produttori gli imposero di rivelare l’assassino all’inizio della seconda stagione e causando, giustamente, un netto crollo dello show.

twinpeaks3

Dopo il forfait di Lynch, Showtime ha espresso rammarico ma insieme l’auspicio che il regista possa tornare sui suoi passi in una nota ufficiale:

“Stiamo lavorando per trovare soluzioni con David e con i suoi rappresentanti, nei pochi punti dell’accordo che restano aperti. Anche Showtime adora il mondo di Twin Peaks e restiamo speranzosi di poter resuscitare la serie in tutta la sua gloria, con i suoi due straordinari creatori, David Lynch e Mark Frost.”

Welc

Welc

Forse i nostalgici potranno consolarsi con l’ultimo epigono di Twin Peaks: dal 14 maggio la Fox trasmetterà infatti in ben 150 Paesi la nuova serie Wayward Pines. Nell’omonima cittadina, un detective Fbi (Matt Dillon) si recherà alla ricerca di due agenti federali scomparsi nel nulla, per poi trovarsi intrappolato in uno scenario surreale e bizzarro. Nel cast anche Melissa Leo, Juliette Lewis e Terrence Howard.

Wayward Pines, basato sull''omonimo romanzo di Blake Courch e fortemente rievocativa del telefilm di Lynch.

Wayward Pines, basato sull”omonimo romanzo di Blake Courch e fortemente rievocativa del telefilm di Lynch.

 

 Tornando a Twin Peaks, se Lynch non cambierà idea in merito al suo ritorno, è ancora possibile che lo show abbia comunque un seguito: ma ve lo immaginate Twin Peaks diretto da un qualsiasi altro regista?

 

twin-peaks-giftwin-peaks-quotesdonna-hayward

 

Già.

 

 

Alessia Agostinelli

Alessia Agostinelli

Author: Alessia Agostinelli

Laureata in filosofia e amante del cinema e della letteratura, sempre in giro per il mondo all'inseguimento dell'unico, grande sogno: la scrittura. Letteratura dell'800, film degli anni '90 e Filosofia di ogni tempo sono da sempre i miei compagni più fedeli.

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *